MODULAZIONE DI FREQUENZA – TEATRO E RADIOFONIA

Laboratorio di teatro e radiofonia in collaborazione con Badde Urbara Service

diretto da Carla Vitantonio

9/14 agosto 2010

Orario:

pomeriggio 16.00/20.00

Costo iscrizione: 170€ comprensivo di alloggio e tessera associativa + 20€ quota assicurativa

Numero allievi: 12

Note sul laboratorio

Ti piacerebbe imparare a raccontare le tue storie alla radio? Ti piacerebbe fare un’esperienza di radiodramma? Vuoi partecipare alla messa in onda di un programma radiofonico?

Questo laboratorio si propone come uno spazio di sperimentazione teatrale e radiofonica.

I partecipanti saranno condotti attraverso la scoperta/riscoperta di quegli elementi

che sono alla base del lavoro teatrale, indipendentemente dalla metodologia di riferimento.

Parliamo dell’attore – corpo, voce, creatività, sensibilità, attenzione – della sua relazione con il testo,

con il compagno, con lo spazio.

Durante le ore di lavoro si procederà, attraverso una serie di giochi ed esercizi individuali,

di coppia e di gruppo, all’esplorazione di queste risorse, allo scopo di creare

una essenziale grammatica condivisa tra i partecipanti, che sarà poi il linguaggio

attraverso il quale essi interagiranno all’interno dello spazio laboratoriale.

Questi strumenti saranno utilizzati essenzialmente per la creazione, la sperimentazione

e la messinscena di testi teatrali da proporre in radio all’interno di Percorsi Teatrali Web  “ racconti e resoconti di Radio festival”

in onda via web e in piazza durante il festival PERCORSI TEATRALI 2010.

I partecipanti al laboratorio potranno trasmettere e apprendere i fondamenti della redazione e produzione radiofonica.

____________________________________________________________________________________

Carla Vitantonio:

Molisana d’origine, Carla Vitantonio migra in Veneto nel 1997, si diploma presso la Scuola per Attori del Teatro Stabile Carlo Goldoni

nel 2000 e comincia a collaborare con diverse realtà teatrali italiane e straniere, tra cui il Teatro Stabile del Veneto,

il Teatro Del Lemming di Rovigo, il Teatroinverso di Brescia, la compagnia Evoè di Lisbona.

Nel 2001 debutta con la prima produzione indipendente: A mio rischio e pericolo, un monologo sulla condizione femminile

che approda in molti teatri italiani e la colloca tra i finalisti di diversi premi teatrali italiani, tra cui Hystrio e Prova d’attore.

Nel 2003 si trasferisce a Lisbona, dove lavora come attrice e formatrice teatrale. Tornata in Italia fonda, insieme a Simone Schiavon,

Anton Thumiger e Fabio Rovoletto, il Laboratorio Permanente Foteatro, e comincia contemporaneamente a scrivere Brigante se more,

spettacolo che debutta a Torino e viene ospitato in moltissime località italiane, tra cui Padova, Milano, Firenze, Potenza e Trieste.

International School of Corporeal Mime directed by Steven Wasson and Corinne Soum, Londra, in corso.

Laurea in Scienze della Comunicazione conseguita presso l’Universitá degli Studi di Padova il 31 Ottobre 2002. Votazione: 110/110.

Corso di Formazione Professionale per Attori (agosto/dicembre 2002) presso il Teatro del Lemming di Rovigo, 400 ore.

Diploma di attrice di prosa conseguito presso il Teatro Stabile del Veneto “Carlo Goldoni” il 30 Giugno 2000.

L’essere scenico, seminario di teatrodanza condotto da Michele Abbondanza e Antonella Bertoni, maggio 2007, Belluno, 10 ore.

Borsa di Formazione “Nexus”,
maggio/ottobre 2003, per uno stage professionale in area teatrale a Lisbona.

Corso avanzato di Teatro di Strada, giugno 2003, diretto da Pablo Fernando, Rafael Aranda e Sofia Cabrita , presso lo Espaço Evoè di Lisbona, 180 ore.

Workshop di danze e canti tradizionali del Gargano, agosto 2002, Carpino Folk Festival, 30 ore.

Seminario“la doppia natura delle cose”, studio e messa in scena dell’opera di Lucrezio con Egumteatro, luglio 2002, Volterrateatro, 40 ore.

Workshop con A.T.I.R., lavoro sui “sei personaggi in cerca d’autore” condotto da Serena Sinigaglia, Giugno 2002, Campo Teatrale, Milano, 40 ore.

Laboratorio sulle tecniche di narrazione condotto da Marco Baliani, marzo 2001, T.P.R. Padova, 15 ore.

Laboratorio sulla creazione di una coreografia vocale diretto da Michela Lucenti della compagnia “l’impasto”, novembre 2000, Campo Teatrale, Milano, 60 ore.

Seminario sulla ricerca del proprio suono originario diretto da Moni Ovadia, maggio 2000, T.P.R. Padova, 24 ore.

Laboratorio su “Un tram che si chiama desiderio”, diretto da Mamadou Dioume, maggio 1999, Il Trebbo, Milano, 120 ore.

Laboratorio per la creazione di un training personalizzato, diretto da Mamadou Dioume, novembre 1998, T.P.R. Padova, 80 ore.

Corso di iniziazione teatrale “il dubbio delle solite certezze” condotto da Gianni Stoppelli, ottobre/dicembre 1998, C.S.O. Pedro, Padova, 60 ore.

Corso di Formazione Professionale di Commedia dell’Arte, febbraio 1996, organizzato dalla Regione Molise.