Il principe felice

CHI: Riverrun Teatro
QUANDO: Venerdì 7 Agosto 2009, h. 21,30
DOVE: Piazza Mercato
INGRESSO: Gratuito
—————————————————————-

IL PRINCIPE FELICE di Oscar Wilde è una favola etica che insegna a guardare le cose del mondo nel profondo, da un punto di vista d’insieme, contrapponendosi al modello individualista dei nostri giorni. Felicità, amore incondizionato, compassione e sacrificio sono i temi portanti del racconto, che “regalano” al bambino un sincero coinvolgimento emotivo indicando la strada per una possibile educazione sentimentale.
Indirizzato ai bambini dai 4 ai 10 anni, ma apprezzabile da chiunque lo spettacolo della durata di 45 minuti è costruito sull’interazione dal vivo tra un attore e un musicista e la visione in contemporanea di un’opera pittorica.
Il risultato è uno spettacolo di forte partecipazione emotiva, semplice nel linguaggio e poetico nella forma, che lascia al bambino lo spazio necessario per costruire, attraverso la sua immaginazione, un personale mondo narrativo: esattamente come fanno i libri.
“Uno sguardo sul mondo, oltre il muro dei nostri giardini.”

La Storia
Il Principe Felice è una statua ricoperta d’oro fino e pietre preziose. E’ il simbolo della città, tutti la ammirano.
Una notte un Rondinotto si posa ai suoi piedi e tra i due nasce una profonda amicizia.
Il Principe gli racconta la sua storia: “Quando ero vivo vivevo nel palazzo di Sans-Souci (senza preoccupazioni)dove al dolore non è permesso entrare, intorno al giardino correva un muro altissimo, ma non mi preoccupai mai di chiedere cosa vi fosse al di là.
Ora che sono morto mi hanno messo qui, tanto in alto che vedo tutta la bruttezza e la miseria della mia città”.
Il Rondinotto commosso dal racconto decide di aiutarlo spogliandolo di tutte le ricchezze per donarle ai poveri ed alleviare le loro sofferenze.
“Poi venne la neve, e dopo la neve il gelo”, il Principe rimasto privo di ornamenti cercò di convincere il Rondinotto a migrare in Egitto, ma l’uccellino…….