Emozionincanto

Collera, gioia, tristezza… La voce libera e canta le nostre emozioni.

diretto da: Daniela Porru

8/11 agosto 2011

Orario: 16:00 – 20:00

Costo: 160 € (comprensivo di alloggio e tessera associativa) + 20 € (quota assicurativa)

Numero allievi: 15 massimo

Scarica la scheda d’iscrizione

Note sul laboratorio:

Il laboratorio, articolato in 16 ore distribuite in quattro giornate di lavoro. Si rivolge a professionisti o allievi profondamente motivati che vogliano approfondire la conoscenza del loro strumento vocale e accrescere le proprie potenzialità tecniche, espressive e artistiche legate alla voce che canta.

Obiettivi del corso

E’ obbiettivo del corso fornire gli strumenti per conoscere la propria voce e trarre da essa le maggiori potenzialità espressive legate alle emozioni suscitate dalle canzoni.

Programma indicativo

Il percorso parte da uno specifico training fisico e vocale articolato in tre direzioni precise e interconnesse che costituiscono i fondamenti per una corretta fonazione, la respirazione – il suono – la parola ed approda all’analisi dei testi da cantare, scelti dagli allievi, e da cui far emergere le emozioni.

Nella connessione armonica di questi tre elementi  la nostra voce e il nostro modo di comunicare rimangono intimamente radicati alla individualità concreta del nostro corpo e alla sua fisicità, al movimento, alla presa di coscienza delle nostre abitudini vocali e all’approfondimento tecnico del nostro personale patrimonio vocale.

Nella ricerca del proprio equilibrio vocale la tecnica si rivela piuttosto un aprirsi all’ascolto che un impostare, una presa di coscienza che interagendo con musica e parole, porta l’esecuzione alla sua finalità espressiva.

Daniela Porru, cantante soprano e musicoterapista, si è diplomata in canto lirico nel 1990 al Conservatorio di Cagliari. Già nel 1989 debutta come soprano comprimario, nell’opera di G.Puccini “Suor Angelica”. Nel 1990 è “Ines” nel “Trovatore “ di G.Verdi al fianco di Katia Ricciarelli, all’Anfiteatro romano di Cagliari e nel 1991 canta nella “Lucia di Lammermoor” sempre nel teatro della sua città. Dal 1990 al 1993 segue i corsi di perfezionamento di Renata Scotto, Carlo Bergonzi, S.Verret ed altri musicisti all’Accademia Chigiana di Siena, al Castello di Sermoneta e nella Scuola Civica di Nuoro.

Vincitrice del “Concorso per giovani cantanti lirici” della città di Savigliano (Cuneo) nel 1993 debutta nelle “Nozze di Figaro” di Mozart nel ruolo di Barbarina. Sempre nello stesso anno, a Maribor, in Slovenia, canta nella “Cavalleria Rusticana” di Mascagni il ruolo di Lola. Porta in scena da soprano protagonista titoli d’operetta come “Al Cavallino Bianco”, “Acqua cheta”, “Cin cin là”, “La principessa della czarda” e “La danza delle libellule”.

Nel 2007 si avvicina al canto jazz, frequentando i seminari della Scuola Civica di Nuoro organizzati e diretti dal musicista Paolo Fresu e nello stesso anno esegue alcuni concerti jazz con il pianista Salvatore Spano.

Nel giugno 2008 forma un duo per violoncello e voce col Maestro Marco Ravasio, con il quale sempre nello stesso anno ha eseguito 10 concerti, tra il quali:XXIII Festival Jazz S.Anna Arresi, Museo Man di Nuoro,” Cortes apertas” a Bitti ed Orosei, Passegiata coperta del Bastione di S.Remy a Cagliari.Si forma nell’ambito della musicoterapia presso la Pro Civitate Christiana di Assisi, concludendo gli studi nel 2006. Da allora lavora come musicoterapista in una Residenza Sanitaria Assistenziale dell’interland cagliaritano e presso un Centro ricreativo culturale.